La sopravvivenza all’arresto cardiaco dipende da una serie di interventi vitali. Se l’applicazione di una di queste azioni è trascurata o ritardata, le possibilità di sopravvivenza si riducono drasticamente.

L’AHA ed altre associazioni hanno utilizzato l’espressione “catena della sopravvivenza” per descrivere tale sequenza di azioni, tra loro strettamente collegate come gli anelli di una catena, ed internazionalmente rappresentata da 5 anelli interdipendenti, che sintetizzano i passaggi fondamentali per soccorrere una persona in arresto cardiocircolatorio.

Primo anello: allarme precoce

Allerta del Sistema di Soccorsi di Urgenza ed Emergenza (112 nuovo numero unico di emergenza).
È fondamentale allertare senza ritardi e correttamente il sistema di Emergenza (118), rispondendo con calma e precisione alle eventuali domande del personale della Centrale Operativa 118.

Secondo anello: RCP precoce

Manovre di rianimazione cardiopolmonare (RCP).
È importante iniziare tempestivamente le manovre di rianimazione cardiopolmonare per “guadagnare tempo”.
Le manovre di RCP di base (compressioni toraciche esterne + ventilazioni di soccorso – bocca a bocca) non sono in grado, da sole, di far ripartire un cuore che si è fermato, ma, se correttamente applicate, consentono una maggiore efficacia degli interventi successivi.

Terzo anello: defibrillazione rapida

L’immediata disponibilità di un defibrillatore aumenta sensibilmente le possibilità di recupero di un paziente colto da fibrillazione ventricolare.
È proprio con la precocità della defibrillazione elettrica, quando indicata, che è possibile aumentare la probabilità di sopravvivenza in una persona colpita da arresto cardiaco improvviso.

Quinto anello: cure avanzate

Cure cardiache avanzate. È importante assicurare la rapida applicazione di un intervento medico specialistico coordinato direttamente dalla Centrale Operativa. Tale intervento permette di completare il trattamento dell’arresto cardiaco con il ricorso a farmaci e manovre di personale sanitario medico/infiermieristico.